top of page

All Saints’ Day – Festa di Ognissanti

Scorri a basso per I’italiano


Living in Italy I’m just becoming familiar with the national holidays and today is All Saints’ Day. When mom was alive, today and tomorrow All Souls’ Day were very important to her because these were the days she would say special prayers for the Saints’ and all the Souls’ (our loved ones that passed).


Let’s get our learn on and find out more about this national holiday. History shows that this day probably dates back when Greece and Turkey celebrated it around the 4th century. But in Italy it wasn’t until the 7th century when Pope Gregory III, established it as a Catholic holiday to pay respect all the Saints’ also known as martyrs. A martyr is a person considered to have died because of their testament of Jesus or their faith in Jesus. Sadly, these deaths were usually violent such as stoning, sawing, burning at the stake or crucifixion.


History shows it was first was celebrated on May 13th in Edessa after Pentecost by the Syrians. Then Pope Boniface IV consecrated the Pantheon at Rome to the Blessed Virgin Mary in 609/610 and marked May 13th All Saints’ Day as it aligned with the Roman pagan festival of Lemuria. This was a feast in ancient Rome where the Romans performed rites of exorcism to remove bad spirits from their homes. Pope Gregory III changed the date to November 1st when he dedicated a chapel at the Vatican in honour of all saints. It was Pope Gregory IV that extended the celebration of all saints to the universal church.


The day is meant to celebrate all saints, but particularly the ones that don’t have their own feast day on the Catholic calendar. For example, March 19th celebrates St. Joseph on the Vatican Calendar. In Italy this day is a feast for the saints but also celebrates anyone named after a saint, for example my sons name is Steven and Saint Stephen is celebrated on December 26th but on this day it is customary to celebrate this religious name.


Italians start their day going to church to pay respect to the saints and in Rome, the Pope holds a large mass that is open to the public at the Vatican and sometimes up to 80,000 people attend. After mass people gather with family and friends and share a great meal. They usually incorporate remembering the people that have passed as November 2nd is All Souls’ day and both the saints and souls are honoured in this festivities.


Anytime we can gather with family and friends it is about making cherished memories. Enjoy every moment you gather with your loved ones as we only have one life and we need to live it well always.




All Saints’ Day – Festa di Ognissanti


Vivendo in Italia sto appena prendendo confidenza con le festività nazionali e oggi è il giorno di Ognissanti. Quando la mamma era viva, oggi e domani il giorno di tutti i defunti era molto importante per lei perché questi erano i giorni in cui diceva preghiere speciali per i santi e tutte le anime (i nostri cari che passavano).


Impariamo e scopriamo di più su questa festa nazionale. La storia dimostra che questo giorno risale probabilmente a quando la Grecia e la Turchia lo celebravano intorno al 4° secolo. Ma in Italia non è stato fino al 7° secolo quando Papa Gregorio III, lo ha stabilito come una festa cattolica per rendere omaggio a tutti i santi 'noti anche come martiri. Un martire è una persona considerata morta a causa del suo testamento di Gesù o della sua fede in Gesù. Purtroppo, queste morti erano di solito violente come lapidazione, segatura, incendio sul rogo o crocifissione.


La storia mostra che è stato celebrato per la prima volta il 13 maggio a Edessa dopo la Pentecoste dai siriani. Poi Papa Bonifacio IV consacrò il Pantheon di Roma alla Beata Vergine Maria nel 609/610 e segnò il 13 maggio il giorno di Ognissanti in linea con la festa pagana romana di Lemuria. Questa era una festa nell'antica Roma in cui i romani eseguivano riti di esorcismo per rimuovere gli spiriti maligni dalle loro case. Papa Gregorio III cambiò la data al 1 ° novembre quando dedicò una cappella in Vaticano in onore di tutti i santi. Fu Papa Gregorio IV che estese la celebrazione di tutti i santi alla Chiesa universale.


Il giorno ha lo scopo di celebrare tutti i santi, ma in particolare quelli che non hanno il loro giorno di festa nel calendario cattolico. Ad esempio, il 19 marzo celebra San Giuseppe nel calendario vaticano. In Italia questo giorno è una festa per i santi ma celebra anche chiunque porti il nome di un santo, ad esempio il nome di mio figlio è Steven e Santo Stefano viene celebrato il 26 dicembre, ma in questo giorno è consuetudine celebrare questo nome religioso.


Gli italiani iniziano la loro giornata andando in chiesa per rendere omaggio ai santi e a Roma, il Papa tiene una grande messa che è aperta al pubblico in Vaticano e talvolta partecipano fino a 80.000 persone. Dopo la messa le persone si riuniscono con la famiglia e gli amici e condividono un ottimo pasto. Di solito incorporano il ricordo delle persone che sono passate come 2 novembre è il giorno di tutti morti e sia i santi che le anime sono onorati in queste festività.


Ogni volta che possiamo riunirci con la famiglia e gli amici, si tratta di creare ricordi preziosi. Goditi ogni momento in cui ti riunisci con i tuoi cari perché abbiamo solo una vita e dobbiamo viverla bene sempre.



Recent Posts

See All

Comentarios


bottom of page