top of page

History of the Befana - Storia della Befana

Updated: Jan 5, 2023

Scorri a basso per I’italiano

Our Befana in Arona - La Nostra Befana

If you were walking Italy right now you would be seeing ornaments, statues, candies, and stockings of a witch-like women with a broom in stores and markets. She makes her appearance at Christmastime and sticks around until January 6th, the day of the Epiphany.


The Epiphany is the religious holiday after Christmas that celebrates the arrival of the Three Magi (Kings) bringing gifts to Jesus in Bethlehem. The legend goes, the Magi were on a long journey and stopped and knocked on the door of an old woman to ask for directions to Bethlehem and rest. As she was considered the best housekeeper (casalinga) in the village and had the most pleasant home, she provided them food and shelter for the night.


During their visit she asked them why they were looking for Bethlehem. They explained they were following a star because a new king was born, a baby that would be the saviour. So they were making this long journey to pay homage and offer gifts to the new-born king. They asked her if she would like to accompany them, however she refused, stating she had too much house work to do.


Once the Magi left she continued her cleaning but reconsidered and decided she too wanted to see the baby king. She gathered her things and put together a pack of sweets as a gift and ran after them, but the Magi were gone. She went on the journey, following the star they had indicated, and along the way she would leave sweets at every child’s door, hoping to find baby Jesus.


Myth has it she is still searching with broom in hand, kerchief on her head, and never giving up. To this day, she flies around at Christmastime looking through windows and down chimneys leaving gifts and sweets, just in case one of them happen to be that special infant. Filling socks with sweets and toys for good boys and girls. A more modern tradition states she leaves the bad girls and boys sticks or coal (adopted from the Santa Claus theme).


Another recent distortion changed out her head kerchief for a witch’s hat, but she was a casalinga not a strega (witch). Therefore, she has now become a good witch bringing gifts on January 6th. Her clothes and face are dirty because she comes up and down the chimney causing her to be full of soot.


The legend of the Befana some say dates back to the 13th century, way before the time of Babbo Natale (Santa Claus) which we first see in Clement Moore’s poem in 1822.


January 6th, La Befana: The Feast of the Epiphany is a National Holiday in Italy and there are many festivities. On January 5th the eve of the Epiphany, many towns have bonfires in the center of town, where they burn a large straw figure called il vecchio (the old one) signifying out-with-the-old and in-with-the-new. Some larger cities have parades, Venice has Regata della Befana (dressed up Befana’s race their gondolas), and Befana desserts can be found in local bakeries.


When I was young my parents would put up stockings on January 5th instead of Christmas Eve. They kept their tradition from Italy going in Canada and my brother and I didn’t complain because that meant gifts twice. Our first daughter was born three weeks early on January 7th and we’ve always said the Befana gave us a special gift in her honour.


Happy Befana and Epiphany everyone!




Storia della Befana


Se stai camminando per l'Italia in questo momento vedresti oramenti, statue, caramelle, e calze di una donna simile a una strega con una scopa nei negozi e nei mercati. Si presenta prima di Natale e rimane in giro fino al 6 gennaio, giorno dell'Epifania.


L'Epifania è la festa religiosa dopo Natale che celebra l'arrivo dei Magi che portano doni a Gesù a Betlemme. La leggenda afferma che i Magi erano in un lungo viaggio e si fermarono a casa di una vecchia per chiedere indicazioni per Betlemme e per riposarsi. Perché era considerata la miglia casalinga del villaggio e aveva la casa più piacevole, fornì loro cibo e riparo per la notte.


Durante la loro visita la donna chiese loro perché cercavano Betlemme. Le Magi spiegarono che stavano seguendo una stella perché era nato un nuovo re, un bambino che sarebbe il salvatore.. Così stavano facendo questo lungo viaggio per rendere omaggio e offrire doni al re appena nato. Le Magi domandano se lei vola accompagnarli, ma lei rifiuta, affermando che aveva troppi lavori domestici da fare.


Dopo la partenza dei Magi, la donna continua sue pulizie, ma lei decide che anche lei vuola vedere il Re Bambino. Lei a racolto le sue cose e ha meso insieme un pacchetto di dolci come regalo. Poi ha corse dietro ai Magi, ma erano spariti. Anche lei ha sequito la stella che loro stavano seguendo. Durante il suo viaggio lasciava dolci alla porta di ogni bambino, sperando di trovare Gesù bambino.


Il mito narra che stia ancora cercando con la scopa in mano, il fazzoletto in testa, e non si arrende mai. Fino ad oggi, vola in giro a Natale guardando attraverso le finestre e giù per i camini lasciando regali e dolci, nel caso in cui uno di loro sia quel bambino speciale. Riempire calzini con dolci e giocattoli per bravi ragazzi e ragazze. Una tradizione più moderna afferma che lascia alle cattive ragazze e ragazzi bastoni o carbone (adottato dal tema di Babbo Natale).


Un'altra recente distorsione ha cambiato il suo fazzoletto di testa con un cappello da strega, ma era una casalinga non una strega. Pertanto, ora è diventata una strega buona che porta doni il 6 gennaio. I suoi vestiti e il suo viso sono sporchi perché va su e giù per il camino facendola essere piena di fuliggine.


La leggenda della Befana alcuni dicono risalga al 13° secolo, molto prima del tempo di Babbo Natale che vediamo per la prima volta nella poesia di Clement Moore nel 1822.


6 gennaio, La Befana: La Festa dell'Epifania è una festa nazionale in Italia e ci sono molte festività. Il 5 gennaio, vigilia dell'Epifania, molte città hanno falò nel centro della città, dove bruciano una grande figura di paglia chiamata il vecchio che significa fuori-con-il-vecchio e dentro-il-nuovo. Alcune città più grandi hanno sfilate, Venezia ha la Regata della Befana (vestita come una Befana corrono con le loro gondole), e i dolci della Befana si possono trovare nelle panetterie locali.


Quando ero giovane i miei genitori mettevano le calze il 5 gennaio invece della vigilia di Natale. Hanno mantenuto la loro tradizione dall'Italia in corso in Canada e io e mio fratello non ci siamo lamentati perché ciò significava regali due volte. La nostra prima figlia è nata tre settimane prima, il 7 gennaio, e abbiamo sempre detto che la Befana ci ha fatto un regalo speciale in suo onore.


Buona Befana ed Epifania a tutti!


Recent Posts

See All

Comments


bottom of page