top of page

Lake Orta – Lago d’Orta

Italiano sotto ogni sezione


Lake Orta is located west of Lake Maggiore, Piedmont in Northern Italy, near the Swiss border and is nestled among rocky hills and dark green forest. Until the 16th century it was called Lago di San Guilio after Saint Julius the patron saint of the region.


One of the smallest and lesser-known northern lakes it has a width of 13.4 km (8.3 mi) and length of 2.5 km (1.6 mi) with a surface area of 18.2 km² (7 sq mi).


The shores around the lake have beautiful small villages, ancient villages and harbours that were once full of fishermen. Today it is a destination for tourists to enjoy relaxation or water sports as well as peaceful walks in nature. The ancient village of Orta San Giulio is ready to receive you in all it’s glory.


The village dates back to Roman times when it was associated with the Bishops of Novara from the 6th to 18th century. With it’s Medieval and baroque style buildings it makes for a pleasant walk until you get into the heart of the village in Piazza Motta. Here you get an incredible view of San Giulio Island and boats to get you across for 5 Euros. You can continue to walk past the piazza and you will walk into lush green paths, with incredible scenery of the lake.

We also saw:

  • San Rocco Church

  • Garden dedicated to Padre Pio

  • Duck and her babies

  • Church of Holy Trinity

Like most towns in Italy, you can sit down for a meal at many of the amazing restaurants in the piazza. There are also many little shops you can pick up a souvenir.


Here is a TikTok video and photos of Lake Orta. Ecco un video di TikTok and foto di Lago d'Orta:



Lago d'Orta


Il Lago d'Orta si trova a ovest del Lago Maggiore, in Piemonte, nel nord Italia, vicino al confine svizzero ed è incastonato tra colline rocciose e foresta verde. Fino al 16 ° secolo era chiamato Lago di San Guilio dopo San Giulio il santo patrono della regione.


Uno dei laghi settentrionali più piccoli e meno conosciuti ha una larghezza di 13,4 km e una lunghezza di 2,5 km con una superficie di 18,2 km².


Le rive intorno al lago hanno bellissimi piccoli villaggi, antichi villaggi e porti che un tempo erano pieni di pescatori. Oggi è meta di turisti per praticare relax o sport acquatici oltre che tranquille passeggiate nella natura e l'antico borgo di Orta San Giulio è pronto ad accogliervi in tutto il suo splendore.


Il paese risale all'epoca romana quando fu associato ai vescovi di Novara dal 6 ° al 18 ° secolo. Con i suoi edifici in stile medievale e barocco è una piacevole passeggiata fino ad arrivare nel cuore del borgo in Piazza Motta. Qui si ottiene una vista incredibile di Isola San Giulio e barche per farvi attraversare per 5 euro. Puoi continuare a camminare oltre la piazza e camminerai in lussureggianti sentieri verdi, con incredibili scenari del lago.


Abbiamo anche visto:

  • Chiesa di San Rocco

  • Gardino dedicato a Padre Pio

  • Anatra e i suoi bambini

  • Chiesa della Santissima Trinità


Come la maggior parte delle città in Italia, puoi sederti per un pasto in molti dei fantastici ristoranti della piazza. Ci sono anche molti piccoli negozi è possibile acquistare un souvenir. Sopra e un video e foto di Lago d'Orta



Saint Julius Island


The island got its name from Saint Julius who fled from Greece to escape prosecution because he built Christian churches to fight paganism. When he couldn’t find a boat to cross the island it is said he stretched out his cloak on the water and walked over it until he reached the island. Legend has it he expelled snakes and dragons from the island when he arrived and built his 100th church which is now the Basilica of Saint Julius. His relics are preserved inside the 12th century structure built right by the water.


Here is a TikTok video and photos of the island and the Basilica - Ecco un video di TikTok e foto del isola e la Basilica





Located in the middle of Lake Orta, Saint Julius Island it is home to Mater Ecclesiae Abbey which was founded in 1973 by 6 of the Italian Benedictine abbey of nuns and has grown to about 100 members today, who are dedicated to silence and contemplation. Without words they fill their day repairing ecclesiastical garments.


When you walk around the perimeter of the island there is a path called “of Silence and Meditation”. In one direction the signs focus on silence and meditation, when you walk in the opposite direction, the other side of the signs focus on meditation and inner reflection. If you are in this region, come to the island and take time to walk the 20 minute path and contemplate each one with the nuns that have taken the code of silence.


Here are some photos of some of the signs - Ecco sono foto dei segni:




Isola San Giulio


L'isola ha preso il nome da San Giulio che fuggì dalla Grecia per sfuggire alla persecuzione perché costruì chiese cristiane per combattere il paganesimo. Quando non riuscì a trovare una barca per attraversare, si dice che stese il suo mantello sull'acqua e camminò su di essa fino a raggiungere l'isola. La leggenda narra che ha espulso serpenti e draghi dall'isola quando arrivò e costruì la sua 100a chiesa che ora è la Basilica di San Giulio. Le sue reliquie sono conservate all'interno della struttura del 12 ° secolo costruita proprio vicino all'acqua. Sopra e un video e foto del isola e la Basilica


Situata al centro del Lago d'Orta, l'Isola di San Giulio ospita l'Abbazia Mater Ecclesiae che è stata fondata nel 1973 da 6 monache dell'abbazia benedettina italiana ed è cresciuta fino a circa 100 membri oggi, che si dedicano al silenzio e alla contemplazione. Senza parole riempiono la loro giornata riparando abiti ecclesiastici.


Quando si cammina intorno al perimetro dell'isola c'è un sentiero chiamato "del Silenzio e della Meditazione". In una direzione i segni si concentrano sul silenzio e sulla meditazione, quando cammini nella direzione opposta, l'altro lato dei segni si concentra sulla meditazione e sulla riflessione interiore. Se sei in questa regione, vieni sull'isola e prenditi del tempo per percorrere il sentiero di 20 minuti e contemplare ognuno con le suore che hanno preso il codice del silenzio. Sopra sono alcune foto dei segni.



Opmerkingen


bottom of page