top of page

It’s in the Tattoo - E nel Tatuaggio

Italiano sotto ogni sezione


Because I have several tattoos I thought I’d research their history. It is documented that the oldest tattoos date back to 3370 and 3100 BC. Otzi, also called the Iceman, is a mummy found in the Otztal Alps (hence his name) at the boarder of Italy and Austria in 1991. Another 49 mummies have been found in many parts of the world


However with technologies advancing, in 2015, scientific re-assessment were made on the oldest tattoos and it was determined the Otzi one dates back to 3250 BC and in 2018 it was discovered that two mummies in Egypt were the oldest and date back to 3351 and 3017 BC.


There is also evidence that women had tattoos on their bodies and mostly in the thigh area. The male excavators, back then, assumed the women were of “dubious status” and described in some cases as “dancing girls”. The women though, were found buried in an area associated with royal and elite burials and therefore it is determined the women were of high-status.


Poiché ho diversi tatuaggi, ho pensato di ricercare la loro storia. È documentato che i tatuaggi più antichi risalgono al 3370 e al 3100 a.C. Otzi, chiamato anche l'Uomo venuto dal ghiaccio, è una mummia trovata nelle Alpi della Valle di Ötz (da cui il suo nome) al confine tra Italia e Austria nel 1991. Altre 49 mummie sono state trovate in molte parti del mondo


Tuttavia, con l'avanzare delle tecnologie, nel 2015 sono state effettuate rivalutazioni scientifiche sui tatuaggi più antichi ed è stato determinato che quello di Otzi risale al 3250 aC e nel 2018 è stato scoperto che due mummie in Egitto erano le più antiche e risalgono al 3351 e al 3017 aC.


Ci sono anche prove che le donne avevano tatuaggi sui loro corpi e soprattutto nella zona della coscia. Gli scavatori maschi, allora, presumevano che le donne fossero di "status dubbio" e descritte in alcuni casi come "ragazze di danza". Le donne, tuttavia, sono state trovate sepolte in un'area associata a sepolture reali e d'élite e quindi è determinato che le donne erano di alto classa.


Some of the oldest tools used to tattoo were turkey leg bones, sharpened on the ends and carbon-based pigment such as soot was added and then inserted into the skin. Then bronze versions of the needles were used and same soot was inserted into the skin. The Uhi also made from sharpened bone with a wooden handle, used ink from burnt wood and cuts were made on the skin first. Then the pigment would be drummed into these cuts using the tool, creating a unique infill pattern.


Buddhist monks used long spikes made from sharpened bamboo and this would create a tapestry type of tattoo. This kind of hand-tapped tattoo would required both hands, one to guide the tool and the other to tap the end of the rod to embed the ink into the skin. In 1875, Thomas Edison who had invented the lightbulb, also invented the electric pen, which flopped because the person using it required to have advanced battery knowledge. But his electric pen gave way to the first electric tattoo machine.


It wasn’t until 1891 that Samuel O’Reilly an Irish-American tattooist, invented a pen that could perform 50 skin perforations per second. From there came the birth of many more electric tools that made it easier to get a tattoo and wasn’t as painful. It was Canadian Carol “Smokey” Nightingale that in 1978 invented a fully customizable instrument that has lead to the tools used today.


Alcuni degli strumenti più antichi usati per tatuare erano le ossa delle zampe di tacchino, affilate sulle estremità e il pigmento a base di carbonio come la fuliggine veniva aggiunto e poi inserito nella pelle. Quindi sono state utilizzate versioni in bronzo degli aghi e la stessa fuliggine è stata inserita nella pelle. L'Uhi è stato anche realizzato in osso affilato con un manico di legno, ha usato inchiostro da legno bruciato e i tagli sono stati fatti prima sulla pelle. Quindi il pigmento verrebbe inserito in questi tagli usando lo strumento, creando un modello di riempimento unico.


I monaci buddisti usavano lunghe punte fatte di bambù affilato e questo avrebbe creato un tipo di tatuaggio di arazzo. Questo tipo di tatuaggio picchiettato a mano richiedeva entrambe le mani, una per guidare lo strumento e l'altra per toccare l'estremità dell'asta per incorporare l'inchiostro nella pelle. Nel 1875, Thomas Edison, che aveva inventato la lampadina, inventò anche la penna elettrica, che fallì perché la persona che la usava richiedeva una conoscenza avanzata della batteria. Ma la sua penna elettrica ha lasciato il posto alla prima macchina elettrica per tatuaggi.


Fu solo nel 1891 che Samuel O'Reilly, un tatuatore irlandese-americano, inventò una penna in grado di eseguire 50 perforazioni della pelle al secondo. Da lì è nata la nascita di molti altri strumenti elettrici che hanno reso più facile ottenere un tatuaggio e non è stato così doloroso. Fu la canadese Carol "Smokey" Nightingale che nel 1978 inventò uno strumento completamente personalizzabile che ha portato agli strumenti utilizzati oggi.


By the early 19th century, tattoos were associate with sailors and lower and criminal class. By the end of the 19th century, it spread to the upper-class all-over Europe. Prior to the 20th century, women with tattoos were heavily stigmatized and rarely found in the middle-class. In the early 2000s, influencers from female celebrities such as Britney Spears and Pamela Anderson, made popular the lower back tattoo. Because they wore clothing such as low-rise jeans and crop tops, these tattoos had an erotic appeal. Then dubbed the “Tramp Stamp”.


I was very young when I saw a story about the first tattoo on celebrity Janis Joplin. She had a little heart on her chest and a wrist tattoo done by an artist in San Francisco, and wanted to have them for liberation of women. After that story, I always wanted a heart tattoo but even at 19 my parents wouldn’t let me get one. On my 30th birthday I finally got my little heart tattoo on my right shoulder and my parents thought it was nice. In the 1990’s, more people were getting them as an art but they were still taboo.


All'inizio del 19° secolo, i tatuaggi erano associati ai marinai e alla classe inferiore e criminale. Entro la fine del 19° secolo, si diffuse nella classe superiore in tutta Europa. Prima del 20° secolo, le donne con tatuaggi erano pesantemente stigmatizzate e raramente trovate nella classe media. Nei primi anni 2000, influencer di celebrità femminili come Britney Spears e Pamela Anderson, hanno reso popolare il tatuaggio della parte bassa della schiena. Poiché indossavano abiti come jeans a vita bassa e crop top, questi tatuaggi avevano un fascino erotico. Poi soprannominato il "Timbro del Vagabondo".


Ero molto giovane quando ho visto una storia sul primo tatuaggio sulla celebrità Janis Joplin. Aveva un cuoricino sul petto e un tatuaggio sul polso fatto da un artista di San Francisco, e voleva averli per la liberazione delle donne. Dopo quella storia, ho sempre voluto un tatuaggio a cuore, ma anche a 19 anni i miei genitori non me lo permettevano. Il giorno del mio 30° compleanno ho finalmente avuto il mio piccolo tatuaggio a cuore sulla spalla destra e i miei genitori hanno pensato che era bello. Nel 1990, più persone li stavano prendendo come un'arte, ma erano ancora tabù.


I found out very clearly how taboo tattoos were on my first outing where I had the tattoo visible. My uncle saw it at a party we were at and blatantly said “well now you really are a bitch!”. Bitch or not, I opened the door for my cousins to get tattoos too. My tattoos have always been for a reason. They have profound meaning. The little heart has an arrow through it and on it the initials G, A, S, C for all the important people in my life.


Ho scoperto molto chiaramente quanto fosse tabù tatuaggi nella mia prima uscita in cui avevo il tatuaggio visibile. Mio zio lo vide a una festa a cui eravamo e disse palesemente "beh ora sei davvero una putana!". Putana o no, ho aperto la porta anche ai miei cugini per farsi tatuaggi. I miei tatuaggi lo sono sempre stati per una ragione. Hanno un significato profondo. Il cuoricino ha una freccia attraverso di esso e su di esso le iniziali G, A, S, C per tutte le persone importanti della mia vita.


Since then, I’ve had other tattoos added to my body. All that have profound meaning:


The second one flourished due to a bet with my kids; ,Angela, Steven and Crystal. They bet me if Italy won the 2006 World Cup we would all get Italian/Canadian tattoos. I quickly took the bet as Italy wasn’t expected to win. Well, Italy won and Crystal who wasn’t of age to get one got one too. For me it was another heart with the Canadian maple leaf in the middle and Italian flag colours.


Da allora, ho avuto altri tatuaggi aggiunti al mio corpo. Tutto ciò ha un significato profondo:


Il secondo è fiorito grazie a una scommessa con i miei figli; Angela, Steven e Crystal. Scommettono che se l'Italia avesse vinto la Coppa del Mondo del 2006 avremmo tutti tatuaggi italo/canadesi. Ho accettato rapidamente la scommessa perché non ci si aspettava che l'Italia vincesse. Beh, l'Italia ha vinto e anche Crystal, che non aveva l'età per averne uno, ne ha avuto uno. Per me era un altro cuore con la foglia d'acero canadese al centro e i colori della bandiera italiana.



My third one was meaningful because it is the anchor of hope. Hope has always been my word and I came up with a tattoo that was big enough to cover my lower back scar. Yes, a tramp stamp! What makes this one so special is that Angela and Crystal got the same one done with me, however in different place. Once again there is a heart imbedded in the anchor.


Il mio terzo è stato significativo perché è l'ancora della speranza. "Speranza" è sempre stata la mia parola e mi è venuto in mente un tatuaggio abbastanza grande da coprire la mia cicatrice lombare. Sì, un timbro da vagabondo! Ciò che rende questo così speciale è che Angela e Crystal hanno fatto lo stesso con me, comunque in luogo diverso. Ancora una volta c'è un cuore incastonato nell'ancora.


For my parents 50th anniversary I had my parents signature tattooed on my wrist with a heart separating them. As you can see the heart has a very special place on my body. Today I added two more very special tattoos to my collection thanks to Francesca of Arona Ink. If you are ever in Arona, this is the place to get a tattoo. Their studio is very clean and they follow all sterile protocols. Francesca, is great at her art and her personality allows you to get through the pain without feeling it. Thank you very much Arona Ink and Francesca!


The first has the motto’s I’ve adopted over the past few years. Live Life Well Always and just recently due to Gianni’s leukemia battle, One Win at a Time. The quotes are separated by a heart and the anchor of hope.


Per il 50° anniversario dei miei genitori ho fatto tatuare la firma dei miei genitori sul polso con un cuore che li separa. Come potete vedere il cuore ha un posto molto speciale sul mio corpo. Oggi ho aggiunto altri due tatuaggi molto speciali alla mia collezione grazie a Francesca di Arona Ink. Se vi trovate ad Arona, questo è il posto giusto per farsi un tatuaggio. Il loro studio è molto pulito e seguono tutti i protocolli sterili. Francesca, è bravissima nella sua arte e la sua personalità ti permette di superare il dolore senza sentirlo. Grazie mille Arona Ink e Francesca!


Il primo ha il motti che ho adottato negli ultimi anni. “ Live Life Well Always” Vivi Bene la Vita Sempre e solo di recente a causa della battaglia contro la leucemia di Gianni, “One Win at a Time” Una Vittoria alla Volta. Le citazioni sono separate da un cuore e dall'ancora della speranza.



The second is Gianni’s signature on my ring finger. Something I’ve wanted to do for a long time and so happy I finally have it. With life having thrown us so many curve balls, the tattoos on my body give me opportunity to reflect on the time I had them done. Each special in it’s own way and give me such joy. Yes they are a little painful, but well worth it. When you see someone with tattoos, don’t judge! Ask them their story, because all have a story. Have an amazing day and live life well always.


Il secondo è la firma di Gianni sul mio anulare. Qualcosa che volevo fare da molto tempo. Con la vita che ci ha lanciato così tante palle curve, i tatuaggi sul mio corpo mi danno l'opportunità di riflettere sul tempo che ho fatto. Ognuno speciale a modo suo e mi dà tanta gioia. Sì, sono un po 'dolorosi, ma ne vale la pena. Quando vedi qualcuno con dei tatuaggi, non giudicare! Chiedete loro la loro storia, perché tutti hanno una storia. Buona giornata e vivi sempre bene la vita.



Kommentare


bottom of page