top of page

Our Christmas Angels - I Nostri Angeli di Natale

Click photo for TikTok video


Scorri a basso per I’italiano


A blog that is long, hard to write but so worth sharing and reading if you have the time….


This year Christmas has a different vibe, it isn’t about putting up the 40 plus boxes of decoration around the house, it isn’t about shopping for the right gifts (are there really any right gifts), it isn’t about having the calendar booked so tight that its hard to breathe. It is about breathing and taking in what is most important.


We’ve been in Italy for seven months and to say life threw us a curve ball is putting it mildly but even though we may have struck out on some of those balls, we have been wining the games, one little win at a time. Last year my motto was Live Life Well Always and I will continue to preach that to you as we only have one life and we HAVE to live it well. However, this year I’m adding Live Life One Win at a Time.


I haven’t been open about what has been going on in our life as this journey I’m on is truly Gianni’s journey and he had to be comfortable with me sharing how it is impacting both of us and the family. And now hopefully with the start of this blog, we can share our experiences to help others. Because this is truly living life with a different perspective so that we can live it well always.


Let’s start with why I’m calling this blog Our Christmas Angels. Last year I posted a blog about the Christmas tree I put up dedicated to my angels that had passed from earth and are helping and guiding us from some place beyond. It is those Christmas angels (which many have been our angels for years) I believe have helped us through some tough times but never like the past five months. And without them, we wouldn’t be where we are. I believe they have been working their miracles all of Gianni and my life to bring us to the place we needed to be now.


Here are the moments I believe our angels guided us through so we could be at the right place at the right time. Not going to lie, this is a real tough blog to write and for some of you that don’t know what has been going on may be a tough one to read:


  • May 22,1981 I decided to see who would be at dance class for grad. I was dating someone at the time but when I walked into the gym, I saw Gianni and knew at that moment I would marry him – love at first sight

  • Gianni and I married in 1984

  • Together we have three amazing kids Angela, Steven and Crystal

  • In 1992 we got dual citizenship as Italy and Canada had an agreement in place to do it. We thought if ever one of our kids wanted to work in Italy, they could with this

  • In 1992 we met Gianni’s sister who was given up for adoption and she and Stephan, Mischa and Marc have become our Swiss family

  • Angela and Ian gave us the gift of Brody and Blake

  • Steven and Sarah gave us the gift of Weston and Jameson

  • Gianni and I traveled the world and enjoyed everyone moment. In 2016, we took a trip from Bülach Switzerland, down to Lake Como travelling along Lago Maggiore to get there. During this trip we landed on Stresa being the place we would spend renting a villa for six months when we retired

  • Gianni retired five years ago and was able to help with mom who had dementia

  • Mom passed away in August 2021 and released me of being caregiver to her and dad (who passed in 2017 from Alzheimer’s’)

  • In October last year, Chris (Crystal’s fiancé) got a job in Borgomanero Italy, 20 minutes from Stresa and moved to Italy. They now live in Arona Italy, on Lago Maggiore

  • I decided to retire early and left TELUS in February

  • On April 27th, Gianni and I traveled to Stresa Italy and stayed in Casa Divero B&B for two months. Our objective was to purchase an investment property in Stresa, the place we fell in love with. Who would have thought in all of Italy, Chris would get a job so close

  • Chris introduced us to Daniel of D&G Property Advice who specializes in purchasing property as a foreign investor. He introduced us to Desiree of Hexedes Group who helped us find a beautiful property in Stresa which we put an offer into. Our dream of owning property on Lago Maggiore was coming to life

  • June 19th, Father’s Day: After a few weeks of Gianni not being well, Crystal, Chris and I took Gianni into the Verbania hospital. Within hours they were giving him blood and platelets and transferring him to Novara hospital. I truly believed he was having heart issues but when he told me he had blood within three hours and platelets within six hours of being in hospital I new it had to be Leukemia

  • June 20th, diagnosis comes in that he has APL (Acute Promyelocytic Leukemia). We got the diagnosis just in time for us to pull out of the house purchase without any penalties

  • June 21st, Desiree emailed the head of hematology at the hospital stating I was waiting and didn’t know what was going on. She told them I needed an appointment today. Which I got with the head doctor and two other doctors. He spoke English well and told me Gianni has the rarest form of leukemia, but not only that it is high risk and very aggressive. He further said Novara has a trial with Rome that Gianni would be put on and the next month would be tough. If he makes it through there is a good chance, he can live with it for many years or even eradicate it

  • This form of APL kills a person within one month. They believe Gianni was at the 3 ½ week mark of the disease when he walked into hospital. Therefore, it was crucial he got diagnosed instantly to save his life

  • This disease doesn’t come from anything he has done, ate, environment, weight, hereditary or lifestyle. Per the doctor, simply put, it is one DNA cell that decided to not tow the line in the bone marrow and caused the cancer. This is not heredity therefore our kids and grandkids are safe. Only 30ish people in Italy get this a year and for him to be here and get treated within 6 hours was what gave him a fighting chance

  • The three doctors told me while Gianni is in those four walls, he is their family member and they will do everything in their power to save his life. My job is to be outside and take care of myself so that when he is out, I’m there to support him in this tough journey. Something that made me confident and 100% have trust in these doctors

  • It’s all about the science and the numbers. They watch them every day and adjust what is needed for the right time. I’ve learned lots about the science and so trust in the numbers to guide us in the right direction. These doctors are miracle workers in their own right

  • He spent 39 days in hospital in isolation, meaning we couldn’t see him at all. I would bring clothes and drop them off with nurse. We could see him through a window, him on 3rd floor and us on the ground

  • I needed to get residency to ensure his treatment was paid for. Crystal’s landlord Patrizia signed documents that I was living with them (at the time I was as there were no B&B available in prime summer vacation), Silvia at the comune (city hall) was incredibly helpful with getting everything done, and Alfonso who came to verify the residency, was so supportive and got the paperwork in right away. These people all made it possible to have Gianni treated as we got our Italian Medical Card

  • Crystal’s doctor, who I had seen took us on as her patients and she is wonderful

  • Suzy from the Casa Divero, was able to connect me with Antonella for rental of an incredible condo overlooking Lago Maggiore in Stresa. I had somewhere to live for two months and spend some quality time with Gianni and the kids when he was out

  • Eleonora helped with condo and garage rental in Arona, so we would be closer to hospital when Gianni got out

  • On July 28th Gianni was supposed to get out of hospital after 39 days at 9am. When we got there to pick him up the nurse said the doctor hadn’t signed the release and not sure if and when it will happen. She told us to go get coffee and they would call us. Crystal, Chris and I got coffee, but within ½ hour I told the kids I needed to go the hospital church which is next to the building Gianni is in and pray to my angels. I went to the alter and knelt and prayed to all my angels and especially mom, dad, nonna, Gianni’s mom and Zia Alma. Asking them for a miracle that Gianni would come home today. I cried with them in my powerful plea. The moment I stepped one foot out of the church, the phone rang and it was Gianni saying come get me I’m released. But that wasn’t the miracle, it was when he told us that the bone marrow test showed his body is in remission, meaning it is making blood on its own. Therefore, he has powered through the chemicals pumped in him and his body is doing what it needs too

  • There was a second miracle on July 28th, which is also Crystal’s birthday. A few days before Gianni went into hospital, he told Crystal he had a dream she was pregnant. She told him couldn’t be. On July 28th Gianni found out he was going to be a nonno again and this gave him even more fire to fight the long battle

  • While in the hospital, he found out he has arrhythmia of his heart and got properly diagnosed and treated

  • Gianni got through four rounds of Chemo and specific therapy for APL on November 1st and is now going through the last stages of the effects of the fourth round

  • Two-year maintenance phase starts after this and will see what this means, but as always, I’m sure our angels will help him through

  • We have four amazing grandsons and we found out Crystal and Chris are having a baby girl. A little princess to be added to the FamJam

  • Desiree and Elizabeth found us a house in Arona and we put a down payment and close on February 15th (I know it’s a long way away but this is a short turn around in Italy)

  • Daniel helped us through some legal things, and got inspection done on house so we are ready for when it closes

  • Desiree and team will work on getting our home renovated before we need to move out of this apartment on March 31st


There are so many other things that have happened with people helping us that I could probably go on and on, but you can get the just of it, many things have had to align to ensure his life was saved. I know 100% that if we were in Canada, they wouldn’t have diagnosed this in time to save him. Therefore, we needed to be here a place that specializes in APL diagnosis and treatments to save him.


On the day he found out he had Leukemia, he was in a dark place and ready to let go, but it was the family and friends in Canada, Italy, Switzerland, United States and Belgium that have been incredibly supportive and have fueled Gianni’s fire to be a Leukemia survivor. What truly amazes me about the man I married is his humour and new found positivity on life. This experience has given him a totally different perspective about life which I’m truly grateful for.


From the fourth day of his diagnosis, he started doing a weekly update video that I share with everyone. In those, everyone can see his incredible fight for life and the humour he pulls into them to ensure everyone knows he is doing OK. Yes, he and I have moments of doubt. Who wouldn’t when you get thrown into a situation like this, but knowing our angels are guiding and taking care of us brings us back to hope and faith that we will get through this.


Therefore, this Christmas we have put up our Christmas Angel tree and other angels to remind us that something more powerful in this world exists and we honour all of them that are watching over us. I tell my grandkids nonna loves you to the moon and stars and back and all the angels in-between. We’ve also put up a manger because Christmas is about baby Jesus being born to save humanity and give us hope for a better afterlife. Because of our angels, we have hope that between the moon and stars our loved ones will guide us back home to Canada. Right now, we are just vacationing in Italy for a while longer.


Our future is one moment at a time, so we can live life well always. Remember life is about the cherished moments, not the things we own or have. Truly take time to enjoy the holiday season that is upon us and remember you too have angels watching over you and you just need to believe. Have an amazing day and bring on Christmas!





I Nostri Angeli di Natale


Per il video di Gianni clic TikTok


Un blog lungo, difficile da scrivere ma che vale la pena condividere e leggere se hai tempo....


Quest'anno il Natale ha un'atmosfera diversa, non si tratta di mettere 40 scatole di decorazioni in giro per la casa, non si tratta di fare spesa per i regali giusti (esistono davvero regali giusti?), non si tratta di avere il calendario prenotato così compatto che è difficile respirare. Si tratta di respirare e assorbire ciò che è più importante.


In questo momento siamo in Italia da sette mesi, e dire che la vita ci ha lanciato una curva è un eufemismo, ma anche se ci ha lanciato alcune di quelle palle, abbiamo vinto le partite, una piccola vittoria alla volta. L'anno scorso il mio motto era "Vivi La Vita Bene Sempre" e continuerò a predicarlo perché abbiamo solo una vita e dobbiamo viverla bene. Tuttavia, quest'anno vorrei aggiungere "Vivi la Vita Una Vittoria Alla Volta".


Non sono stata aperta su ciò che è successo nella nostra vita perché questo viaggio che sto facendo è davvero il viaggio di Gianni, che ha dovuto sentirsi a suo agio con me condividendo l'impatto che ha influenzato sia noi due che la famiglia. Speriamo che con l'inizio di questo blog, e possibile condividere le nostre esperienze per aiutare gli altri. Perché questa è veramente vivere la vita con una prospettiva diversa in modo da poterla vivere bene sempre.


Vorrei incominciare per il motivo per cui chiamo questo blog "I nostri Angeli di Natale". L'anno scorso ho pubblicato un blog sull'albero di Natale che ho dedicato ai miei angeli che sono mancati dalla terra, e continuano ad autarci, e guidarci da quel posto al di là. Sono quelli gli angeli di Natale (che sono stati i nostri angeli per anni) credo che ci hanno sempre aiutato nei momenti difficili, ma mai come negli ultimi cinque mesi. E senza di loro, non penso che fossimo dove siamo ora. Io penso che hanno fatto i loro miracoli per tutta la vita mia e quella di Gianni per arrivare fino a questo punto.


Ecco alcuni dei momenti in cui credo che i nostri angeli ci hanno guidato, in modo di essere arrivati al posto e al momento giusto. Non mentirei a dire che questo è un blog davvero difficile da scrivere, e per alcuni di voi che non sanno cosa sta succedendo, potrebbe essere anche difficile a leggere:


  • Il 22 maggio 1981 ho deciso di scoprire chi andava a lezione di danza alla scuola. In quel momento andavo in coppia con un'altro, ma quando sono entrata in palestra, e ho visto Gianni sapevo che l'avrei sposato – amore in prima vista

  • Io e Gianni ci siamo sposati nel 1984

  • Insieme convidiamo tre fantastici bimbi, Angela, Steven e Crystal

  • Nel 1992 abbiamo ri-ottenuto la doppia cittadinanza siache' l'Italiana e la Canadese, i due governi si erano messi d'accordo per farlo. Noi pensavamo che se mai uno dei figli avrebbe voluto lavorare in Italia, potrebbe avuto farlo con la doppia cittadinanza

  • Nel 1992 abbiamo conoscuito la sorella di Gianni, che purtroppo era stata data in adozione, lei e Stephan, Mischa e Marc sono ora la nostra famiglia svizzera

  • Angela e Ian ci hanno regalato due bellissimi nipoti, Brody e Blake

  • Anche Steven e Sarah ci hanno regalato due bellissimi nipoti, Weston e Jameson

  • Per tutta la vita Io e Gianni abbiamo viaggiato il mondo, e ci siamo goduti tutti i momenti. Nel 2016, abbiamo fatto un viaggio da Bülach in Svizzera fino al Lago di Como viaggiando anche lungo il Lago Maggiore. Durante questo viaggio, e tramite una sosta a Stresa avevamo deciso che quando in pensione, questo sarebbe il posto in cui un giorno avrebbero affitato una villa per sei mesi, per passare delle belle vacanze insieme

  • Cinque anni fa' Gianni è andato in pensione, e durante questo tempo a potuto autare molto con la mamma che soffriva di demenza

  • Purtroppo la mamma è morta nell'agosto 2021 e io mi sono liberata delle cure sia di lei che il papà (che è morto nel 2017 dall 'Alzheimer)

  • Nell'ottobre dello anno scorso, Chris (il fidanzato di Crystal) ha ottenuto un lavoro a Borgomanero in Italia, a 30 minuti da Stresa e tutti due si sono trasferiti in Italia. Ora vivono ad Arona, sul Lago Maggiore

  • Nel Febbraio di quest'anno ho deciso di anticipare la data per andare in pensione, e quando TELUS mi a dato l'opportunita', io l'ho presa

  • Il 27 Aprile, io e Gianni abbiamo deciso to andare in vacanza per due mesi a Stresa, ed abbiamo affitato in un bel posto che si chiama Casa Divero B & B. Il nostro obiettivo era quello di comprare in un immobiliare a Stresa, anche per un futuro investimento, il luogo di cui ci siamo innamorati. Chi avrebbe mai pensato che tramite tutta l'Italia, Chris avrebbe trovato un lavoro così vicino al nostro posto da sogno

  • Tramite Chris abbiamo conosciuto Daniel di D & G Property Advice, che specializza negli aquisti e investimenti per gli stranieri. Daniel ci ha poi presentato Desiree del Hexedes Group che aveva aiutato a trovare una bellissima proprietà a Stresa in cui avevamo fatto un'offerta. Il nostro sogno di possedere una proprietà sul Lago Maggiore stava finalmente prendendo vita

  • 19 giugno, e' festa del papà in Canada, in quel giorno e dopo alcune settimane in cui Gianni non stava bene, Crystal, Chris ed io abbiamo portato Gianni all pronto soccorso del'ospedale di Verbania. Nel giro di poche ore gli hanno dato sangue e piastrine e lo hanno trasferito all'ospedale di Novara. Io sempre credevo che nella vita Gianni avesse avuto problemi cardiaci, ma quando loro mi hanno detto che ha ricevuto sangue entro tre ore e piastrine entro sei ore dal ricovero, ho subito pensato che doveva essere la leucemia

  • Il giorno dopo, 20 giugno, arriva la diagnosi che Gianni ha APL (Leucemia Promielocitica Acuta). La diagnosi e venuta giusto in tempo per cancellare l'acquisto della casa did Stresa senza alcuna penalità

  • Il 21giugno, Desiree ha inviato un'e-mail al capo dell'ematologia dell'ospedale di Novara, in cui a traasmesso che io ero nel buio in quello che stesse succedendo, che avevo diritto delle informazioni, e che avevo subito un bisogno di un appuntamento. Lei ha poi ottenuto un colloquio con il primario e altri due medici. Lui parlava bene l'inglese e mi ha detto che Gianni ha la forma più rara di leucemia, ma non solo che è ad alto rischio ma anche che molto aggressiva. Ha inoltre detto che Novara fa richerche con Roma, ma che se Gianni ce la fa, c'è una buona possibilità di sopravivere per molti anni o addirittura sradicarla

  • Questa forma di APL a la possibilita' di far morire una persona entro un mese. In quel momento dissero che Gianni fosse al segno di 3 settimane e mezza, dunque era fondametale che la diagnostica fosse accertata istantaneamente per salvargli la vita

  • Questa malattia non deriva da nulla che lui ha fatto, ne' mangiato, ne' ambientale, ne' peso, ne' ereditarietà e neanche nello stile della vita. Secondo il medico, in poche parole, è una cellula del DNA che ha deciso di non trainare la linea nel midollo osseo e che ha causato il cancro. Questa non è ereditarietà, quindi i nostri figli e nipoti sono al sicuro. Solo 30 persone in Italia ottengono questo all'anno e per lui essere satao qui in Italia e farsi curare entro 6 ore è stato ciò che gli ha dato una possibilità di combattere

  • I tre medici mi hanno detto che mentre Gianni è in quelle quattro mura, lui è loro familiare e faranno tutto nel loro potere per salvargli la vita. Il mio lavoro era solo di stare fuori e prendermi cura di me stessa in modo che quando lui esce fuori, io sia lì per sostenerlo in questo duro viaggio. In quel momento mi sono resa conto di aver 100% fiducia nei dottori ed il sistema sanitario qua' in Italia

  • Questa e' tutta una questione di scienza e' numeri. Li in ospedale lo osservano ogni giorno e regolano ciò che è necessario per il momento giusto. Ho imparato molto sulla scienza e quindi ho confidenza nei numeri per guidarci alla giusta direzione. Per conto mio questi medici stanno facendo dei miracoli per tutti i pazienti colpiti di questa malattia

  • Durante il primo ricovero, Gianni ha trascorso 39 giorni in ospedale e' in isolamento, cio' significa che nessuno poteva far visite per niente, i vestiti di ricambio io potevo solo dargli tramite le infermiere. E noi tutti, amici e famigliari potevamo solo verderlo fuori nel piano terra tramite la finestrea del 3° piano

  • Avevamo bisogno di ottenere la residenza per assicurarci che il suo trattamento fosse pagato. La padrona di casa di Crystal, Patrizia, ha firmato subito i documenti che convivevo con loro (siccome non c'erano B & B disponibili nell'estate in pieno tempo turistico ad Arona), Silvia al comune è stata incredibilmente disponibile a fare tutto, e Alfonso che è venuto a verificare la residenza, è stato così bravo, e ha aiutato ad oottenere subito i documenti necessari. Tutte queste persone hanno reso possibile per noi ad ottenere la nostra tessera sanitaria italiana

  • La dottoressa di Crystal, ci ha preso come suoi pazienti ed è meravigliosa

  • Suzy di Casa Divero, è riuscita a mettermi in contatto con Antonella per l'affitto di un incredibile condominio con vista sul Lago Maggiore a Stresa. Cosi' abbiamo avuto un posto per vivere, e passare il tempo di qualità con Gianni, e i bambini quando fu' uscito fuori dall'ospedale

  • Eleonora ha aiutato con il condominio e il garage in affitto ad Arona, che permetteva di essere più vicini all'ospedale per Gianni e le necessarie visite

  • Il 28 luglio, Gianni doveva uscire dall'ospedale dopo 39 giorni. Verso le 9 del mattino, e' quando siamo arrivati a prenderlo, l'infermiera disse che la dottoressa non aveva ancora firmato il rilascio, e non era sicura se, o quando sarebbe accaduto. Disse di andare a prendere un caffè e ci avrebbero chiamato quando, e' se pronto. Crystal, Chris e io prendessimo un caffè, ma entro 1/2 ora gli ho detto che dovevo andare nella chiesa dell'ospedale, (che si trova accanto all'edificio di Gianni) per pregare ai miei angeli. Andai all'altare, mi inginocchiai e pregai tutti i miei angeli e soprattutto mamma, papà, nonna, la mamma di Gianni e Zia Alma. Chiedendo a loro per un miracolo, e che Gianni tornasse a casa oggi. Ho pianto con loro tramite la mia supplica. Appena messi un piede fuori chiesa, il telefono squillo' ed era Gianni che disse: vieni a prendermi che sono stato rilasciato. Ma quello non è stato il miracolo, è stato quando ci ha detto che il test del midollo osseo ha mostrato che il suo corpo è in remissione, il cio' significava che il corpo produceva sangue da solo

  • C'è stato anche un secondo miracolo il 28 luglio, (che è anche il compleanno di Crystal). Pochi giorni prima che Gianni andasse in ospedale, disse a Crystal che aveva sognato che lei era incinta. Lei gli disse che non poteva esserlo. Il 28 luglio Gianni scoprì che sarebbe un nonno, che infatti Crystal era incinta, e' questo gli diede ancora più fuoco per combattere la lunga battaglia.

  • Mentre in ospedale, Gianni ha avuto la diognosi di un'aritmia cardiaca ed è stato trattato correttamente.

  • Gianni ha superato quattro cicli di chemio e terapia specifica per APL, e dal 1° Novembre sta attraversando le ultime fasi degli effetti del ultimo turno

  • Dopo che' incomincia la fase di manutenzione che dovrebbe durare fino a due anni, c'e' da vedere cosa significhera', ma come sempre, sono sicura che i nostri angeli lo aiuteranno a superare

  • Abbiamo quattro nipoti fantastici e abbiamo scoperto che Crystal e Chris stanno avendo una bambina. Una piccola principessa da aggiungere alla FamJam

  • Desiree ed Elizabeth ci hanno trovato una casa ad Arona, sara' al nostro posesso il 15 Febbraio (so che è molto lontano ma questo è un breve tempo in Italia)

  • Daniel ha aiutato per le cose legali, compreso l'ispezione della casa, quindi siamo pronti per quando l'affere sara' concluso

  • Desiree e team lavoreranno per rinnovare la nostra casa prima di dover uscire da questo appartamento il 31 marzo


Ci sono così tante altre cose che sono successe con le persone che ci hanno aiutato che probabilmente potrei andare avanti all'infinito, ma puoi ottenere l'idea, molte cose hanno dovuto allinearsi per garantire che la sua vita fosse salvata. Io so al 100% che se fossimo stati in Canada, non lo avrebbero diagnosticato in tempo per salvarlo. Pertanto, avevamo bisogno di essere qui, in un posto specializzato nella diagnosi e nei trattamenti APL per salvarlo.


Il giorno in cui ha scoperto di avere la leucemia, era in un luogo buio e pronto a lasciarsi andare, ma sono stati la famiglia e gli amici in Canada, Italia, Svizzera, Stati Uniti e Belgio che con il loro incredibile supporto e hanno alimentato il fuoco a Gianni per aver sopravvissuto fino a oggi la leucemia. Ciò che mi stupisce veramente dell'uomo che ho sposato, il suo umorismo, e la ritrovata positività sulla vita. Questa esperienza gli ha dato una prospettiva totalmente diversa sulla vita di cui sono veramente grata.


Dal quarto giorno della sua diagnosi, ha iniziato a fare un video di aggiornamento settimanale che condivido con tutti. In questi, tutti possono vedere la sua incredibile lotta per la vita e l'umorismo che tira dentro, per assicurare che tutti sappiano che sta andando bene. Sì, io e lui abbiamo momenti di dubbio. Chi non lo farebbe quando vieni gettato in una situazione come questa, ma sapendo che i nostri angeli guidano e prendono cura di noi, rende alla speranza e alla fede che ce la faremo.


Pertanto, questo Natale abbiamo messo il nostro albero di angeli e tutti gli altri angeli per ricordarci che esiste qualcosa di più potente in questo mondo, e onoriamo tutti coloro che vegliano su di noi. Dico ai miei nipoti che nonna ti ama fino alla luna, alle stelle e ritorno e a tutti gli angeli in mezzo. Abbiamo anche messo una presepe perché il motivo del Natale è la nascita di Gesù bambino che è nato per salvare l'umanità e darci la speranza di un aldilà migliore. Grazie ai nostri angeli, abbiamo la speranza che tra la luna e le stelle i nostri cari ci guideranno a casa in Canada. In questo momento, siamo solo in vacanza in Italia ancora per un po '.


Il nostro futuro è un momento alla volta, quindi possiamo vivere bene la vita sempre. Ricorda che la vita riguarda i momenti più cari, non le cose che possediamo o abbiamo. Prenditi davvero del tempo per goderti le festività natalizie che sono alle porte e ricorda che anche tu hai angeli che vegliano su di te e devi solo credere. Buon prosseguimento a tutti e godetevi le festività natalizie!














Recent Posts

See All

Comments


bottom of page